La Meliponicultura o l’allevamento delle api senza pungiglione. per conservare la foresta tropicale e promuovere il Buon Vivere…

Ayudamos a conservar las abejas sin aguijón para garantizar la continuidad de los bosques amazónicos y el bienestar social.

L’apiario esperimentale del Centro Urku

In Perù sono pochi gli studi che sono stati realizzati fino ad oggi sulle api senza pungiglione. La ricerca si limita solo ai dipartimenti di Tumbes, per la costa, San Martín, Loreto e Madre de Dios, per quanto riguarda la selva.

La maggior parte di essi sono di tipo taxonomico, o comportamentale, sui generi Trigonisca, Cephalotrigona, Trigona y Geotrigona.

Con l’obiettivo di approfondire la ricerca sui Meliponini, la nostra organizzazione ha implementado un apiario sperimentale, installato nel Centro Urku, che attualmente conta con 5 specie di api senza pungiglione allevate in arnie.

L’apiario del Centro Urku rappresenta uno spazio importante per lo sviluppo della ricerca scientifica, lo svolgimento di tesi universitarie e l’organizzazione di corsi di Meliponicultura basica.

Attualmente sviluppiamo le seguenti linee di ricerca:

Allevamento delle api senza pungiglione, o Meliponicultura

  • Validazione dei modelli di arnie.
  • Caratterizzazione físico-chimica, microbiologica, nutrizionale e degli antiossidanti dei mieli delle api senza pungiglione.
  • Determinazione della vita utile del miele.
  • Tecniche di controllo di colonie parassitate dalle mosche Phoridae.
  • Usi antichi del miele nelle comunità native di San Martín.

Biologia, Ecologia e Comportamento delle api senza pungiglione

  • Valutazione dell’effetto della variabilità ecologica ambientale e della varietà degli ecosistemi (bosco secco e umedo tropicali) sulla caratteristiche del miele.

Blga. Marilena Marconi
Jefa de investigación

mmarconi@urkuperu.com 

Chi sono le api senza pungiglione?

I Meliponini (Hymenoptera: Apidae: Meliponini), chiamati comunemente “api senza pungiglione”, sono un gruppo grande di insetti che vivono nelle zone tropicali e subtropicali del Sud America e Centrale, dell’Asia, dell’Africa e dell’ Oceania.

Molto tempo prima dell’introduzione delle api mellifere (Apis mellifera) da parte dei colonizzatori europei, molte culture indigene dell’America Centrale e del Sud, usarono

il miele, la cera e il polline delle api senza pungiglione. Il miele possiede proprietà medicinali comprovate, per il trattamento di gastrointeriti, ulcere gastriche e le ferite; possiede inoltre attività antibatteriche.

Le api senza pungiglione posseggono un ruolo cruciale nell’impollinazione degli ecosistemi naturali e agricoli delle regioni tropicali del mundo.

Nella regione amazzonica sarebbero responsabili di impollinare il 38% di tutte le specie di piante lì presenti.

La funzione ecosistemica dei Meliponini è fondamentale per la conservazione della foresta, e il suo grado di coadaptazione con le piante si trova così sviluppato che la perdita dell’habitat originale amazzonico minaccia la continuità delle sue popolazioni e la lor diversità genetica.

Il danno causato ai sistemi di impollinazione e la diminuzione degli impollinatori è un fenomeno globale che si vede acutizzato dal cambio climatico, che modifica il comportamento e la distribuzione della biodiversità, con la conseguente alterazione delle relazioni pianta-impollinatore.

Che cos’è la Meliponicultura?
La Meliponicultura è l’allevamento delle api senza pungiglione con il fine di usare i loro prodotti, o con gli obiettivi ricreativi o di conservazione.

Il fatto di non possedere un pungiglione no rende semplice l’allevamento delle api senza pungiglione. In ogni caso con un’ adecuata preparazione, la pratica della Meliponicultura può avere grandi possibilità di successo e contribuire alla conservazione dei territori colpiti dalla deforestazione.

Foto